Cucciolate - Allevamento labrador di casa Bertoldo

Allevamento labrador di casa Bertoldo
Vai ai contenuti
Cucciolate

____________________
La cucciolata gialla che aspettavamo da Arianna di casa Bertoldo e da Chillout Sarracenia è rinviata al prossimo autunno.
Arianna purtroppo non è incinta.
I Nostri cuccioli Nascono In Casa
 
 
 
Piccolo promemoria  sulle cure necessarie al cucciolo
 
 
 
 
Il vostro nuovo cucciolo vi verrà consegnato con le due vaccinazioni previste, sverminato tre volte  e trattato contro la filariosi nei periodi estivi,vi verrà consegnato inoltre munito di libretto sanitario,microchip,iscrizione Enci,passaggio di proprietà,documentazione riguardante i genitori,copie  controlli radiografici per esenzione displasie e starter kit con primo mangime.
 
 
Vaccinazioni
 
 
Da ripetere ogni 11 mesi.  Controllare il timbro nel libretto sanitario che vi verrà consegnato assieme al cucciolo. E’ consigliabile quando il cane è adulto e si intende portarlo spesso  a fare il bagno nei nostri corsi d’acqua,  anticipare la vaccinazione verso aprile, anche quando la scadenza del vaccino fosse per esempio in autunno, cosi da avere la massima efficacia  dello stesso durante i mesi estivi.
 
 
 
 
Filariosi
 
 
Si può effettuare il trattamento contro la filariosi (malattia trasmessa dalle punture di zanzara e perciò molto diffusa  in mancanza della  profilassi) in un’ unica dose semestrale effettuata  con una puntura dal veterinario nel periodo primaverile.
 
Più economicamente si può ottenere lo stesso risultato mediante la somministrazione di  pastiglie o tavolette masticabili a dosaggio mensile in base al peso del cane .
 
Queste pastiglie hanno al loro interno un prodotto vermifugo perciò,  oltre alla protezione anti filaria risolvono il problema dei vermi.
 
I prodotti in questione sono acquistabili in farmacia con ricetta .   
 
 
       
 
Cardotech Plus tavolette masticabili.  
 
Sentinel pastiglie.
 
Interceptor
 
Ecc.
 
 
 
Sverminazioni
 
 
 
Si può ottenere un efficace trattamento contro i vermi dei cani utilizzando pastiglie o tavolette masticabili  per il trattamento assolutamente necessario contro la filariosi.
 
Vedi trattamento per la filariosi..
 
Meglio comunque trattare il cane con prodotti specifici soprattutto durante l'estate,i prodotti più usati sono in pastiglie e sono molto efficaci contro la maggior parte dei vermi tondi e piatti che si insediano nell'intestino dei nostri cani.
 
I migliori prodotti hanno al loro interno 3 principi attivi quali :Pirantel pomoato/Oxantel pomoato e praziquantel, oppure una combinazione di Febendazolo/Albendazolo e praziquantel efficacissima
 
I prodotti più importanti sono:
 
 
Drontal Plus  Flavor pastiglie
 
Dolpac pastiglie
 
Trialtelm pastiglie
 
Pralen
 
 
 
Contro Pulci e Zecche
 
 
 
Contro pulci e zecche il sistema più efficace è sicuramente il trattamento mensile con una monodose di insetticida da applicare nei periodi estivi direttamente sulla schiena del cane in tre punti: alla base del
 
collo ,a circa metà schiena e sulla groppa.  
 
Questi prodotti si possono acquistare in qualsiasi negozio per animali.
 
Alcuni dei migliori prodotti sono :
 
 
Bayer  advantix
 
Frontline combo
 
Flevox Pipette
 
Expot Pipette
 
Ecc.
 
 
 
Pulizia delle orecchie
 
 
Se eseguita di routine,la pulizia delle orecchie permette di prevenire l'accumulo di cerume nel condotto uditivo,in modo da tenere le orecchie pulite e contrastare l'insorgenza di otiti.Basta utilizzare una volta alla settimana un prodotto specifico contro il cerume, in vendita presso tutti i Pet shop.
 
 
                                                                                                               
 
Primo mangime per il cucciolo
 
 
Come primo mangime per il  cucciolo si sta usando il Trainer top breeder performance Baby.
 
È un mangime specifico di qualità per cuccioli, con crocchelle piccole adatte da 2 a 12 mesi.
 
Nel caso si volesse cambiare prodotto sarebbe opportuno aspettare fino ai 5-6 mesi e comunque non cambiare il mangime all’improvviso ma con gradualità miscelandolo  nel giro di una settimana ,così da evitare problemi intestinali.  
 
 
 
Razioni giornaliere
 
 
Per i primi 5-6 mesi consiglio di dividere la quantità totale del mangime in 3 pasti  giornalieri: mattina,mezzogiorno e sera.
 
Per chi non  riesce per problemi di tempo si può optare per 2 somministrazioni:
 
al mattino e alla sera.
 Per  la quantità ci si può attenere al dosaggio descritto in tutti i sacchetti di mangime: di solito nella descrizione c’è sempre un minimo e un massimo  giornaliero per ogni categoria di peso dei cani,consiglio vivamente di somministrare sempre il mangime con il dosaggio minimo.  
Comunque dai 2 ai 3 mesi il quantitativo giornaliero può essere intorno ai 200/220 grammi.
 
Se date pane o pasta al cane le dosi sopraccitate vanno ridotte di conseguenza.  
 
Il Labrador è per natura rotondetto,  ma attenzione perchè se alimentato troppo
 
potrebbe raggiungere in 6 mesi il peso che dovrebbe avere a 1 anno,sovraffaticando il sistema scheletrico non ancora completamente sviluppato soprattutto nelle anche e nei gomiti.
 
 
Integratori a base di glucosamina e condroitin solfato
 
 
Consiglio vivamente di affiancare al mangime per il cucciolo anche delle pastiglie di integratore specifico per la crescita delle cartilagini;questi integratori si acquistano liberamente in farmacia o nei negozi specializzati.
 
Si somministra  una  pastiglia al giorno per 3 mesi poi si sospende 1 mese,quindi si ricomincia daccapo fino almeno  ai 10/12 mesi.
 
Questi integratori aiutano lo sviluppo e/o il rigenerarsi delle cartilagini e possono sicuramente aiutare nella delicata fase dell’accrescimento.
 
 
I prodotti in questione sono fra gli altri:
 
 
VMP articolazioni
 
Condrogen
 
Cosequin taste Ha
 
 
Le buone abitudini
 
 
 
Crescere un cucciolo è abbastanza impegnativo in quanto nel primo anno di vita richiede attenzioni particolari e limitazioni,poiché la crescita troppo veloce può creare qualche problema.Sono vietati i salti,le scale,corse al guinzaglio con la bici,passeggiate troppo lunghe e giochi troppo energici e comunque qualsiasi  movimento sconsiderato e brusco,deleterio per le giovani articolazioni, che nei casi più gravi può portare alla zoppia.Vietato il soprappeso,l’alimentazione incontrollata,raccomandati il controllo regolare del peso e l’utilizzo di mangimi specifici per cuccioli di taglia medio,grande.
 
 
( Articolo  tratto dalla rivista ENCI  “ I nostri cani “ settembre 2009)
 
 
 
 
Il pedigree
 
 
 
Il pedigree non è altro che la carta d’identità del cane da cui si può osservare l’intero albero genealogico dei riproduttori fino a risalire ai trisavoli: non è un semplice pezzo di carta ma attesta semmai il corretto uso dei riproduttori senza l’utilizzo di cani consanguinei.Il fine è di ottenere dei cuccioli sani che siano il più possibile in linea con lo standard di razza, sia sotto il profilo morfologico,ma soprattutto sotto il profilo caratteriale.
 
Il pedigree non viene spedito a casa, ma con una lettera l’Enci invita il  proprietario a recarsi presso i propri uffici per il ritiro previo passaggio di proprietà.
 
 
Come evitare che il cucciolo tiri al guinzaglio
 
 
 
Di solito questo problema si manifesta già quando il Labrador è cucciolo ed è una naturale abitudine del piccolo.
 
Il problema è che molti proprietari inesperti ritengono questo comportamento una normalità e non lo prendono con la dovuta importanza, sottovalutando che il cucciolo in pochi mesi diventerà un cane adulto di oltre 30/35 Kg.
 
Vediamo come possiamo intervenire per insegnare al nostro Labrador a non tirare al guinzaglio e rendere la passeggiata più piacevole, senza tornare a casa con un braccio più lungo dell’altro.
 
Strattonare il cane in continuazione non gli insegna a non tirare, ma gli insegna ad avere paura del guinzaglio .
 
Come con un bambino, se ci stiamo avvicinando al parco e notiamo un cane o un altro bambino nelle vicinanze e lui inizia a tirare, noi non lo strattoniamo per il braccio, ma gli facciamo capire che se cammina vicino a noi senza tirare oltre ad arrivare al parco gli compreremo anche un gelato!!!
 
Sfruttiamo allora la grande voracità di questa razza, che per mangiare farebbe qualsiasi cosa.
 
Come nell'esempio di prima anche con il cane ci dovremo comportare allo stesso modo … tu non tiri e io ti do un premio (bocconcino).
 
Vi consiglio i bocconcini che si trovano anche sfusi nei negozi invece delle crocchette che abitualmente mangia, in modo da stimolarlo con qualcosa che ha un sapore diverso dal mangime e in più sono meno unti.
 
Armatevi di pazienza e non mollate … fatelo sempre allo stesso modo (cane a sinistra) usando le stesse parole e un tono basso di voce:quando sbaglia ditegli "NOOOO", guardate se sente il comando e, almeno le prime volte, rallenta e si gira per capire se riceve il premio !
 
Tecnicamente questo modo di insegnare i comandi si chiama COMANDO CON RINFORZO POSITIVO, ovvero: se fai bene ricevi un premio (bocconcino), sennò nulla!
 
Scegliete un luogo tranquillo privo di distrazioni, prendete una bella scorta di bocconcini, legate al guinzaglio il cane e nello stesso momento rinforzare con il bocconcino, in modo che l’esperienza del guinzaglio si positiva. Arriverete al momento che a un vostro gesto il cucciolo capirà e proverà anche a portarvi il guinzaglio.
 
Camminate con un passo normale e ogni volta che il guinzaglio non è in tensione rinforzate con un premio il cucciolo, cercate di tenere il cane a sinistra e mantenete la vostra scelta. In breve tempo il vostro cucciolo imparerà a stare vicino ai vostri piedi perché è molto conveniente per lui.
 
Naturalmente non sarà subito facile  ma con un po' di pazienza e tempo riuscirete a correggere questo comportamento e riuscirete a passeggiare con il vostro cane piacevolmente.
 
 
 
Come comportarsi se il cucciolo è già adulto?
 
 
 
Prendiamo come esempio un Labrador maschio di 30 kg di un anno, quindi molto vigoroso, dominante e altrettanto forte. Come visto già sopra andate in un luogo tranquillo, portatevi dei bocconcini e un sacco di pazienza!!
 
Prima cosa da fare: ogni volta che il vostro cane vi precede e tira, fermatevi e dategli le spalle.
 
A questo punto il cane ha 2 possibilità:
 
1) Tirare ancora di più per portarvi dove vuole lui (ovviamente non dovrà mai riuscirci)
 
2) Scegliere di venire nella vostra direzione, in quel preciso momento dovete rinforzare con un bocconcino.
 
La cosa più naturale che il cane farà subito dopo aver preso il bocconcino sarà quello di tirare nella direzione in cui vi siete voltati e magari anche più forte.
 
Nessun problema voi fate esattamente come sopra: vi fermate, gli date le spalle e se il cane ritorna verso di voi gli date un bocconcino finchè il cane comincerà a tirare con meno insistenza.
 
Condurre un Labrador al guinzaglio senza che tiri è una abilità per niente facile soprattutto con soggetti esuberanti e grandi, dunque non pretendete subito dei grossi risultati, dovrete avere molta pazienza e costanza nel ripetere questi esercizi.
 
Se trovate  difficoltà o avete poca pazienza, appoggiatevi ad un corso di comportamento che sicuramente potrà aiutarvi nel miglior modo possibile.
 
 
 
 
 
Pubblicazioni:  
 
 
L'enciclopedia del labrador e dei retriver di Rio Raikes (de Vecchi editore )
 
Il labrador  di Valeria Rossi  ( De Vecchi editore )
 
 
 
 
© 2018 By Gianbattista Bertoldo
Indirizzo

Gianbattista Bertoldo
Via marona 15
36040 Sarego Vicenza



Gradite visite su appuntamento
Cell. 3280127263
Torna ai contenuti